Guida sulla fecondazione artificiale in Spagna

La Fecondazione In Vitro con Transfer Embrionale (FIVET)

La FIVET è una tecnica di secondo livello della PMA, la quale consente di far incontrare ovuli e spermatozoi all’esterno dell’utero, cioè in vitro, e di seguire la fecondazione; la FIVET fu messa a punto per permettere il concepimento alle donne prive di tube.

Nel 1978 nacque il primo bambino in provetta ed oggi la tecnica non si limita più alle anomalie tubariche, ma si applica anche in casi di precedenti infezioni genitali, aderenze post-chirurgiche, gravidanze extra-uterine oppure endometriosi (malattia caratterizzata dalla presenza anomala di mucosa uterina nel peritoneo e nelle ovaie). In associazione con la ICSI, la FIVET si impiega anche in caso di anomalie del liquido seminale, di fallimenti ripetuti di altre tecniche di inseminazione e di infertilità sconosciuta.

Cosa avviene?

La prima fase contempla la stimolazione delle ovaie in modo da ottenere una crescita multipla dei follicoli. All’ottavo giorno circa viene effettuata una ecografia vaginale per controllare il numero e le dimensioni dei follicoli a cui segue un prelievo di sangue per valutare le dosi dell’esradiolo.

Gli ovuli, una volta maturati, vengono aspirati dai rispettivi follicoli, tramite una tecnica ecoguidata in anestesia locale: un ago montato su una sonda ecografica penetra attraverso la parete vaginale fino a raggiungere gli ovociti.

Essi sono poi messi con gli spermatozoi all’interno di un contenitore di coltura: dopo 16/19 ore, il 65-75% degli ovociti si fertilizza, ma se questo non avviene si ricorrere alla ICSI, cioè alla microiniezione spermatica intracitoplasmatica (vd. Punto 12). Se tutto procede in maniera prevista, tre giorni dopo il prelevamento gli embrioni che si sono formati (in genere i 2-3 di qualità migliore) vengono nuovamente inseriti nell’utero, allo scopo di aumentare le probabilità che almeno uno dia luogo ad una gravidanza.

Quali le percentuali di successo?

Per la stimolazione ovarica semplice siamo sui 10-20% per ciclo, per l’inseminazione intrauterina le statistiche indicano il 10-15%, mentre per la FIVET e l’ICSI in media si ha il 25% di gravidanze.

2 risposte a La Fecondazione In Vitro con Transfer Embrionale (FIVET)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *